salute & benessere > curiosità & consigli

 

Adottare un cane, un’amicizia profonda per la vita

 

La compagnia di un cane influisce molto positivamente sull’uomo. Buono o cattivo tempo che sia, il nostro amico ha tutti i giorni necessità di fare quattro passi, giocare all’aria aperta e fare i suoi bisogni fisiologici. Portarlo a spasso comporta attività fisica che, sebbene non particolarmente impegnativa, si rivela benefica perché varia e costante.

 

A un ricercatore della Michigan State University, Mathew Reeves, i luoghi comuni non sono bastati. Ha così cercato di dare una base scientifica al legame fra la compagnia di un cane, l’attività fisica e il benessere generale. Stando alle sue conclusioni, chi passeggia con l’amico a quattro zampe ha più possibilità di rispettare le linee guida del governo statunitense sulla lotta alla sedentarietà. Con il cane a fianco, ha rivelato l’epidemiologo nello studio pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Physical Activity and Health, si cammina mediamente un’ora in più a settimana.

 

La chiave del successo andrebbe ricercata nella motivazione. Quella che può mancare nel recarsi in palestra o nel nuotare nelle acque di una piscina. Un buon padrone ama accudire il cane e vedere ricambiato il suo affetto. L’umore ne risente positivamente e anzi, secondo il compianto etologo Giorgio Celli, il solo accarezzarlo allevia stress e ipertensione. In molti casi, la compagnia di un piccolo animale a quattro zampe si rivela un toccasana contro la solitudine e la depressione ed è un buon modo per fare amicizia con altri padroni.

 

Il cane, è bene non dimenticarlo, non è un gioco o un banale passatempo. Anche lui ha bisogno di compagnia e di attenzione. La sua presenza comporta una rivisitazione delle abitudini, anche per tanti anni, e la scelta di coinvolgerlo nella vita quotidiana deve essere ben ponderata ed effettuata con sicurezza. I casi di abbandono, per sempre o anche per il solo tempo di una vacanza estiva, purtroppo sono ancora molto frequenti.

 

Anche dal punto di vista economico ed emozionale, la gestione di un cane si rivela un impegno di rilievo da non sottovalutare. E poi, chi ha già un altro animale in casa (un gatto oppure un altro cane) è sicuro che la presenza di un nuovo inquilino non provochi disagi e gelosie?

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi