salute & benessere > curiosità & consigli

 

Fare shopping migliora l’umore, fa dimagrire e allunga la vita

 

C’è perfino chi parla di shopping-terapia. Saltellare da un negozio all’altro o passare in rassegna tutte le vetrine della strada principale sono dei toccasana nella lotta alla tristezza.

 

Senza considerare che dopo avere macinato chilometri su chilometri a caccia dell’oggetto preferito, le calorie bruciate sono in numero sufficientemente alto da fare strappare un sorriso supplementare. Qualcuno ha anche provato a quantificarle: 385 al giorno peregrinando per circa 5 chilometri da un negozio all’altro. In un anno, hanno calcolato i più attenti, ne vengono bruciate complessivamente 48.000. Una cifra considerevole che equivale a mesi e mesi di sfiancanti allenamenti in palestra.

 

Camminare, poi, comporta numerosi benefici: tonifica i muscoli delle gambe, riattiva la circolazione, favorisce l’elasticità e aiuta a mantenersi in forma.

 

E se lo shopping non diventa un atteggiamento compulsivo, oltre che sotto il punto di vista dell’umore la vita ne beneficia anche in termini di lunghezza.

 

I ricercatori del Taiwan’s National Health Research Institute, per esempio, hanno tenuto sott’occhio le abitudini di poco meno di 2.000 persone oltre i 65 anni di età e senza particolari problemi di salute. Ebbene, nel corso di 10 anni, il 17% di loro si è dedicato allo shopping almeno una volta al giorno, il 22% fino a 4 volte a settimana, il 13% solo una volta a settimana. Chi ha consacrato alle compere un tempo maggiore, hanno rilevato gli studiosi, ha poi esibito un tasso di longevità superiore. Un legame che, tuttavia, come si legge sulle pagine del Journal of Epidemiology and Community Health, è risultato meno stretto nella categoria degli uomini.

 

Secondo gli analisti cinesi, le ragioni vanno ricercate anche nella cosiddetta coesione sociale. Uscire, incontrare tanta gente, stare all’aria aperta, dialogare e socializzare migliorano l’umore e la qualità della vita. Lo stesso risultato positivo per la salute, seppure con risultati inferiori, si ottiene girovagando per centri commerciali e supermercati dove il contatto sociale non manca.

 

C’è solo una controindicazione derivante dallo shopping continuo: l’alleggerimento in tempi molto rapidi del portafogli!

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi