salute & benessere > dieta & nutrizione

 

Dieta molecolare e alimentazione consapevole:

scegliere il cibo conoscendo il proprio corpo

 

Siamo abituati a pensare che il segreto di una dieta sana ed equilibrata, in grado di mantenerci in buona salute, di farci dimagrire facendo recuperare il peso forma, stia nel calcolo delle calorie. Ma alcune ricerche innovative in ambito nutrizionale stanno proponendo un approccio all’alimentazione che innanzitutto si focalizza sulle molecole-nutrienti contenute nel cibo, cioè sulla qualità nutrizionale degli alimenti piuttosto che sul loro contenuto energetico.

 

Proprio verso questa direzione si muove la dieta molecolare, ideata dal Prof. Pier Luigi Rossi, che si basa sulla conoscenza fisiologica e ormonale dell’organismo per proporre un regime alimentare giornaliero personalizzato.

 

In sostanza, la grande novità introdotta dal metodo messo a punto dal Prof. Rossi consiste in questo: mentre le diete canoniche per perdere peso definiscono dapprima il numero di calorie quotidiane da apportare all’organismo e, successivamente, determinano le dosi dei principi nutrizionali (carboidrati, grassi e proteine) da assumere, la dieta molecolare segue il percorso opposto, poiché stabilisce le quantità dei principi nutrizionali e poi programma l’apporto calorico che ne deriva.

 

La chiave metabolica di questo regime alimentare è rappresentata dai carboidrati (o glucidi). Una dose di glucidi inferiore rispetto a quella ottimale per il proprio organismo determina una perdita di massa magra muscolare, con conseguenti danni estetici perché si verifica l’avvizzimento della pelle. Viceversa, una quantità di carboidrati eccessiva provoca un incremento del grasso corporeo. Pertanto è essenziale stabilire la quantità personale giornaliera di carboidrati da ingerire e, in base a questa, si programma poi la dose di proteine e grassi da assumere.

 

La dieta molecolare propone un modello alimentare che prevede “giorni proteici”, in cui si consumano buone quantità di proteine, a “giorni glucidici”, con pasti più ricchi di carboidrati. La combinazione delle molecole presenti nei cibi deve essere tale da assicurare all’organismo l’adeguata quantità di energia senza mai appesantire il fegato, organo deputato a smaltire le molecole contenute negli alimenti.

 

I benefici della dieta molecolare non finiscono qui. L’apporto calibrato di carboidrati, grassi e proteine consente di conservare o raggiungere il peso forma e di tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue, uno dei principali fattori di rischio cardiovascolare.

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi
Trova Farmacie