salute & benessere > il piacere di stare in forma

 

AcquaPilates, praticare la disciplina del pilates in acqua

 

Quella del pilates è una disciplina divenuta popolare negli ultimissimi anni, eppure da qualche tempo si sente già parlare di una sua alternativa, ossia l’AcquaPilates, spesso chiamata anche Acqua Fit Lates. Si tratta di una nuova opportunità per tutti coloro che amano gli sport acquatici e vogliono sfruttare tutti i vantaggi dell’acqua, ma che allo stesso tempo vogliono praticare una disciplina che non coinvolga solo il corpo, ma stimoli anche la mente.

 

L’AcquaPilates è un’evoluzione acquatica del pilates, considerato a tutti gli effetti una disciplina olistica, che prevede cioè un coinvolgimento e un allenamento non solo del corpo, ma anche della mente. È così che questa disciplina è stata pensata dal suo inventore, Joseph Pilates, che negli anni venti del XX secolo ha dato vita ad una ginnastica fatta di movimenti naturali che richiedono una forte concentrazione psicofisica. Nel pilates ogni movimento deve essere coordinato e consapevole, per cui la componente mentale richiesta è molto importante.

 

E in effetti il pilates, come del resto altre discipline, si diffonde inizialmente in nicchie molto ristrette, composte da atleti e ballerini professionisti, per poi diventare in anni recenti una vera e propria moda. Con la sua versione acquatica, l’AcquaPilates appunto, il pilates diventa ancora più stimolante e coinvolgente, e richiama tutte quelle persone che, per necessità o preferenza, intendono sfruttare i vantaggi dei movimenti in acqua.

 

Praticare sport e discipline olistiche in acqua porta numerosi vantaggi. Per prima cosa la quasi assenza di gravità, che comporta un minor carico sulle nostre ossa e articolazioni, permette ad anziani, obesi e persone che hanno subìto incidenti di evitare sforzi eccessivi o movimenti strattonati e bruschi, riducendo il rischio di infortuni. L’acqua è poi più viscosa dell’aria, per cui da un lato ci fa bruciare più calorie durante i movimenti e dall’altro favorisce il mantenimento delle posizioni del pilates. Infine, come è noto, i movimenti in acqua favoriscono la microcircolazione a livello dell’epidermide.

 

La maggior parte degli esercizi di pilates può essere svolta anche nella sua versione acquatica, ed è anche per questo che coloro che si vogliono avvicinare all’AcquaPilates dovranno prima acquisire una certa dimestichezza anche con il pilates classico. Prima di tuffarsi nell’AcquaPilates è quindi opportuno fare qualche seduta di pilates, meglio ancora se si acquisiscono le tecniche per il controllo della respirazione e dei movimenti del corpo.

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi
Trova Farmacie