salute & benessere > il piacere di stare in forma

 

Mangiare noci per prevenire e controllare il diabete

 

Le noci per prevenire il diabete? Perché no. La presenza dei semi oleosi rappresenterebbe un importante deterrente.

 

A sostenerlo è un gruppo di ricercatori della University of Toronto. Non solo noci, ovviamente, ma anche noci macadamia, noci pecan, anacardi, arachidi, mandorle, nocciole e pistacchi. Stando agli studiosi, la cui analisi è stata pubblicata sulla rivista Diabetes Care, la sostituzione dei carboidrati con le noci rappresenta un modo per tenere sotto controllo la glicemia e i lipidi nel sangue nelle persone con problemi di diabete di tipo 2.

 

Lo staff coordinato da David Jenkins ha effettuato un test piuttosto singolare su 117 persone alle quali era stato diagnosticato diabete di tipo 2. I volontari sono stati suddivisi in tre gruppi a cui è stato somministrato lo stesso regime alimentare, a variare era solo una componente aggiuntiva. Muffin per il primo gruppo, mezza tazza di semi oleosi per il secondo gruppo, muffin e semi oleosi insieme per il terzo gruppo. Dai risultati sarebbe emerso come l’assunzione di grassi, soprattutto monoinsaturi, rappresenta un mezzo per conservare il colesterolo HDL (il cosiddetto “colesterolo buono”) e aumentare il controllo glicemico nei pazienti.

 

Una scoperta che era stata avanzata alcuni anni prima da alcuni specialisti che, sull’European Journal of Clinical Nutrition, avevano scritto a chiare lettere come il consumo di noci possa rivelarsi efficace anche nel controllo metabolico della patologia diabetica. E poco importa, almeno per una volta, che le noci siano un alimento ricco di grassi. Le caratteristiche nutrizionali per 100 grammi parlano chiaro: le calorie variano da 582 a 650, i carboidrati da 4 a 6 grammi, le proteine da 10,5 a 15 grammi e i grassi da 57,7 a 63 grammi.

 

Secondo le parole del dottor Jenkins, “il misto noci senza sale, crude, secche o tostate può avere benefici sia per il controllo della glicemia e dei lipidi nel sangue e può essere utilizzato come parte di una strategia per migliorare il controllo del diabete, senza un aumento di peso”.

 

A ogni modo, essendo uno degli alimenti più allergizzanti in assoluto, occorre una certa cautela nel consumo di noci da parte di persone intolleranti o che reagiscono con fenomeni allergici o affette da malattie infiammatorie croniche dell’intestino.

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi
Trova Farmacie