salute & benessere > sport & fitness

 

Glutei in forma: esercizi per rassodare le natiche

 

Non esistono segreti, solo una costante attenzione verso l’alimentazione e una regolare attività fisica. Un corretto ed equilibrato mix tra queste due componenti è in grado di favorire la tonicità del fondoschiena. Non occorrono, né sono richiesti, improbabili sacrifici per ottenere glutei sodi.

 

Naturalmente è possibile allenarsi a casa. Chi, invece, preferisce frequentare una palestra, scoprirà l’esistenza di attrezzi specifici, quali macchine abduttori e leg press, che, se utilizzati con frequenza, contribuiscono ad accorciare i tempi verso il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

 

Da un punto di vista sportivo, le attività consigliabili da praticare almeno un paio di volte alla settimana sono, a scelta, aquagym (non solo tonifica i muscoli, ma diminuisce la ritenzione idrica), cardio-training, nuoto (tutti i muscoli dei glutei, grazie ai movimenti di gambe e braccia, sono sollecitati e massaggiati), step (il cui principio è quello di salire e scendere le scale) e il roller. Persino la danza latinoamericana o africana è considerata benefica perché fa lavorare in contemporanea gambe, cosce e glutei.

 

Da non trascurare, come accennato, il regime alimentare. Occorre rispettare il fabbisogno energetico (e dunque non mangiare più di quanto richiesto dal corpo) e ricordare come l’attività fisica si riveli efficace solo se affiancata a una dieta completa ed equilibrata.

 

A causa della struttura delle cellule adipose e dell’elasticità dei tessuti, l’accumulo di grassi a effetto “buccia d’arancia” e la comparsa di rotondità poco toniche sono sempre in agguato.

 

I muscoli del fondoschiena sono di tre tipi: il grande, il medio e il piccolo gluteo. Tutti tonificabili con differente effetto estetico, se sono poco sollecitati cedono e lasciano spazio alla formazione di antiestetici cuscinetti.

 

Altri semplici accorgimenti per il rassodamento dei glutei sono riduzione del consumo di sale per scongiurare la ritenzione idrica, bere almeno un paio di litri d’acqua al giorno, praticare con regolarità il peeling e muoversi, senza stare troppo tempo seduti e immobili.

 

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi