salute & benessere > sport & fitness

 

Autunno, tempo di novità: scegliere un nuovo sport

 

La stagione autunnale segna il ritorno alle abituali attività lavorative o di studio. Ma, alla fine delle vacanze estive, può anche capitare che il clima temperato dei mesi di settembre, ottobre e novembre stimoli il desiderio di dedicarsi a qualcosa di inedito ed entusiasmante. In molti casi, questa voglia di novità si indirizza verso la scelta di uno sport mai sperimentato, oppure verso la decisione di praticare regolarmente qualche attività sportiva.

 

Per decidere quale sport possa essere più adatto, dovete anzitutto valutare le vostre esigenze, le vostre inclinazioni e le vostre motivazioni. Se vi stuzzica l’idea di fare nuove conoscenze e socializzare con altre persone, potete optare per uno sport di squadra. Viceversa, se siete attirati dalla competizione diretta con un avversario o volete scaricare la tensione, potreste preferire una disciplina individuale.

Alcune attività sportive sono più utili per dimagrire e tonificare la muscolatura, altre vi aiuteranno a divertirvi o a ridurre lo stress, altre ancora saranno indicate per migliorare la capacità di concentrazione e di autocontrollo.

 

Se intendete perdere i chili in eccesso e stimolare il sistema cardio-respiratorio, le attività ideali da praticare in autunno sono corsa e bicicletta: brucerete le calorie extra, migliorerete lo stato di salute generale e starete all’aria aperta, magari godendo dei serafici squarci offerti dai parchi ricchi di vegetazione.

 

A proposito di ambienti naturali e benessere, quale migliore momento della stagione autunnale per sperimentare il trekking? Le escursioni in montagna e il lungo cammino attraverso sentieri boschivi consentono di respirare aria pulita, rinforzare muscoli e legamenti, sciogliere le articolazioni e potenziare la funzionalità di cuore e polmoni. Analoghe osservazioni valgono per la mountain bike.

 

Se il vostro scopo è migliorare la concentrazione e la coordinazione dei movimenti, potreste mettervi alla prova con il golf o il tiro con l’arco. In queste discipline, gli aspetti tecnici sono fondamentali, dunque sono necessarie lezioni, individuali o di gruppo.

 

Ulteriore alternativa ottimale è l’equitazione, che migliora equilibrio, attenzione e autostima, facendo lavorare i muscoli addominali, dorsali e lombo-sacrali, così come la muscolatura delle braccia, migliorandone tono ed elasticità. L’equitazione è controindicata a chi ha patologie alla colonna vertebrale, ha dolenze dovute all’ernia del disco o soffre di cardiopatie gravi.

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi
Trova Farmacie