viaggi > guide

 

GUIDA TURISTICA BRUXELLES

 

Informazioni generali su Bruxelles

Bruxelles è conosciuta come la “capitale d’Europa”. La città è infatti il centro nevralgico del continente per le attività decisionali ed esecutive diplomatiche, politiche e militari.

Capitale del Belgio, Bruxelles venne fondata intorno al VI secolo d.C. per volontà del vescovo di Cambrai. La sua storia è legata indissolubilmente a quella delle Fiandre, regione che Spagna, Francia e Austria si contesero dal XV secolo fino all’inizio dell’Ottocento. Infatti fu solo nel 1830, dopo la conquista napoleonica, che la città ottenne la sua indipendenza, che la consegnò a un periodo di pace spezzato solo dalle invasioni tedesche della prima e della seconda guerra mondiale.

 

Cosa visitare

L’Atomium è uno dei monumenti di Bruxelles più significativi, per alcuni il vero simbolo cittadino (nonché dell’intero Belgio). È una costruzione composta da 9 sfere d’acciaio che rappresenta un cristallo di ferro ingrandito. Costruito nel 1958 in occasione dell’Expo Universale, si trova all’interno del parco Heysel.

Altro monumento icona è il Manneken-Pis (letteralmente “ragazzetto che fa la pipì”). Si tratta di una piccola statua bronzea, alta circa 50 centimetri, che raffigura un bambino che effettua una minzione, che la leggenda vuole essere stata fatta per spegnere la miccia di una bomba che stava per esplodere. È ubicata nel centro storico di Bruxelles.

La Grand Place de Bruxelles è la piazza centrale della Capitale. Patrimonio Mondiale UNESCO, è considerata uno dei luoghi di aggregazione più belli del mondo. Risale al XIII secolo ed è contornata da edifici del XVIII secolo. Qui si trovano anche la Maison du Roi (la residenza del Re) e l’Hotel de Ville (il municipio).

Tra i capolavori dell’arte gotico-barbantina spiccano tre maestose opere monumentali religiose: la Cattedrale di San Michele e Santa Gudula, la Chiesa di Nostra Signora del Sablon e la Chiesa di Nostra Signora della Cappella.

Gli amanti della cultura e del sapere potranno apprezzare i numerosi musei presenti in città. Tra i principali figurano il Museo Reale di Belle Arti del Belgio, il Centre belge de la bande dessinée (museo belga del fumetto) e il Musée de instruments de musique, una delle esposizioni di strumenti musicali più antiche di sempre.

 

Cosa mangiare: piatti e cucina tipica

La cucina belga tradizionale predilige i secondi piatti a base di carne o di pesce. La vicinanza col mare del Nord ha fatto sì che molte specialità culinarie abbiano come ingredienti principali cozze e gamberetti, che vengono serviti in svariati modi. Selvaggina, anatre e derivati (come il famosissimo pâté) sono alla base di molte ricette tipiche di Bruxelles.

Chi trascorre le proprie vacanze in Belgio non può esimersi dall’assaggiare i tipici panini pistolets farciti con formaggio e verdure, accompagnati da un buon boccale di birra Kriek.

 

Bruxelles e i mezzi di trasporto

La metropolitana di Bruxelles è il nodo di trasporto principale. Composta da 4 linee, permette di raggiungere facilmente le zone principali della capitale. È gestita dalla compagnia MIVB/STIB. Quest’ultima controlla anche tram e autobus. Ha ultimamente potenziato la sua presenza su Internet, creando un sito (mivb.be) ove è possibile acquistare biglietti, calcolare percorsi di viaggio ed essere sempre aggiornati sul traffico e sulla qualità del servizio di trasporti pubblici.

La Brussels Card (brusselscard.be) è uno dei suoi ultimi prodotti: consente movimenti illimitati su tutti i mezzi pubblici nonché interessanti sconti d’ingresso a musei e attrazioni turistiche.

 

Cinema e spettacolo: curiosità su opere che contengono il luogo (film e libri)

Lo scrittore George Simenon ha deciso di ambientare qui la fortunata serie di romanzi che hanno come protagonista Il commissario Maigret, da cui deriveranno in seguito diverse produzioni televisive e cinematografiche. Tra i film girati a Bruxelles citiamo Il maestro di musica, pellicola del 1988 del cineasta Gérard Corbiau.

 

Lo sapevi che…

La leggenda narra che il primo nucleo abitato di Bruxelles nacque in seguito alla realizzazione di una piccola cappella da parte di un predicatore di nome Saint Gorik.

La città è gemellata con Pechino dal 1994.

Qui svolse le sue ricerche il grande fisico italiano Emilio Guarini.

Bruxelles diede i natali al pittore surrealista René Magritte.

 

Itinerario: un itinerario consigliato

Il centro storico di Bruxelles è contenuto nel perimetro della circonvallazione dei grandi viali denominata Petit Ring, che disegna un’area dalla forma pentagonale. Al suo interno, una superficie non molto grande, è possibile vedere tutti i monumenti della città.

Un itinerario perfetto deve partire dalla Grand’ Place, il cuore della città dove il turista può godere della vista dei magnifici prospetti di alcuni degli edifici storici più belli di Bruxelles. Da qui si va alla Galerie Saint Hubert, una delle gallerie coperte più lussuose d’Europa. Dopodiché, percorrendo le pittoresche strade del centro si arriverà a tutti i principali monumenti e luoghi di interesse storico culturale.

Da visitare assolutamente il quartiere Marolles, uno dei più vivaci e rappresentativi, dove gli abitanti tendono a parlare il dialetto e i vicoli sono costellati di mercatini, caffè e locali.

Irrinunciabile una visita al Museo del Cacao e del Cioccolato (mucc.be), vero luogo di culto per tutti gli amanti (e i golosi) di questo alimento. Si trova in Rue de la Tête d’Or ed è aperto dal martedì alla domenica da settembre fino a dicembre, tutti i giorni da luglio sino a fine agosto. Tramite videoguide e spiegazioni verbali viene illustrato tutto il processo di fabbricazione. Gli ospiti hanno la possibilità di assaggiare le varie qualità e saggiarne le caratteristiche.

 

Shopping: tutto ciò che bisogna comprare di “tipico” o “esclusivo”

Fare shopping a Bruxelles significa immergersi nei mercatini del centro e acquistare i deliziosi prodotti d’artigianato locale, come stupendi quadri paesaggistici, accessori per la casa e giocattoli. Pezzi d’antiquariato e oggetti d’arte possono essere acquistati nella zona di Sablon, insieme ad antiche copie di libri e manoscritti.

 

Info utili

La città è servita dagli aeroporti di Zaventem (brusselsairport.be), a 11 chilometri dal centro, e di Charleroi-Bruxelles Sud (charleroi-airport.com), distante circa 45 chilometri.

Gare du Midi, Gare Centrale e Gare du Nord sono le tre stazioni ferroviarie principali di Bruxelles, ben collegate con tutte le più grandi città europee.

Chi vuole raggiungere la città in auto, può seguire il tragitto che partendo da Milano arriva a Bruxelles passando per la Svizzera (Lucerna e Basilea), per la Francia (Nancy e Metz) e per il Lussemburgo.

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi