viaggi > guide

 

GUIDA TURISTICA PARIGI

 

Informazioni generali su Parigi

Capitale della Francia, Parigi è una delle città più importanti del mondo dal punto di vista politico, economico e sociale. È il quartier generale di importanti enti e organizzazioni internazionali, come UNESCO e OECD. È soprannominata la “città che non dorme mai”, per via del suo fervore e delle sue attività che coinvolgono intensamente tutta la popolazione nell’arco delle 24 ore. Si distingue inoltre per altri due particolari record: è il luogo più visitato del mondo (ospita circa 45 milioni di turisti l’anno) nonché quello dove il costo della vita è più elevato.

Innumerevoli le attrazioni che possono conquistare il turista: dall’incomparabile patrimonio artistico-monumentale, all’impressionante quantità di eventi di ogni genere che ogni anno hanno luogo in questa città. Parigi è anche una delle città più apprezzate da chi ama lo shopping, essendo una delle capitali mondiali della moda.

 

Cosa visitare

Parigi è un unico e intenso itinerario di visita: ogni angolo, strada o piazza offrono al visitatore un monumento, un edificio storico o un’opera simbolica. La Tour Eiffel (Torre Eiffel) è il monumento più famoso e amato della città. Costruita nel 1889, è ubicata lungo il giardino pubblico di Champ-de-Mars (Campo di Marte).

L’opera monumentale religiosa più nota è invece la cattedrale di Notre-Dame, sede dell’arcidiocesi cittadina. L’edificio si trova nell’Île de la Cité, una delle isole della Senna, ed è considerato l’icona sacra della città. A questa si affianca la basilica del Sacro Cuore, nel quartiere di Montmartre.

L’ Arc de Triomphe de l’Étoile (Arco di Trionfo) si trova all’inizio di una delle “promenade” più belle ed emozionanti del mondo: l’avenue de Champs-Élysées. Nei sotterranei dell’Arco è presente un museo che raccoglie oggetti e cimeli appartenuti a Napoleone Bonaparte.

Parigi è sede di importantissimi complessi dedicati all’arte e alla cultura. Il Louvre è il museo più visitato del mondo: circa 10 milioni di persone si raccolgono qui ogni anno per ammirare capolavori quali “La Gioconda”, la “Vergine delle Rocce”, la “Venere di Milo” e la “Nike di Samotracia”.

I centri documentali e i musei sono tra le attrazioni che hanno contribuito a rendere la “Ville Lumière” una meta irrinunciabile per tutti gli amanti del cinema.

Il Museo Nazionale Picasso è un’esposizione artistica pubblica, ubicata nel quartiere di Le Marais. Racchiude oltre 3.000 opere di importanti artisti quali Picasso, Matisse e Cézanne. Il Centro nazionale d'arte e di cultura Georges Pompidou, anche conosciuto come Beaubourg, è dedicato al design, all’arte moderna, alla musica e all’informazione (grazie alla grande biblioteca pubblica interna). Il Museo d’Orsay, ricavato all’interno di una ex-stazione ferroviaria, espone alcuni dei più significativi capolavori dell’impressionismo e del post-impressionismo.

Panthéon e Hôtel des Invalides sono opere monumentali dedicate al nazionalismo francese: nel Panthéon riposano Voltaire e Hugo. L’Hôtel des Invalides è un complesso eretto nel XVII secolo che oggi custodisce la tomba di Napoleone.

Una tour di Parigi non può concludersi senza avere visitato alcuni dei più importanti palazzi ed edifici storici della Francia, oggi sedi istituzionali: Palazzo dell’Eliseo, sede della Presidenza della Repubblica Francese; Palazzo del Lussemburgo, circondato dagli omonimi e maestosi giardini, che ospita il Senato; Palazzo Borbone, ove si costituisce l’Assemblea Nazionale (il Parlamento francese).

 

Cosa mangiare: piatti e cucina tipica

La cucina parigina è famosa innanzitutto per quattro prodotti che costituiscono il fondamento primo di ogni piatto francese: le salse, i croissant (i tipici cornetti, dolci o salati), i formaggi e la baguette (un panino lungo e croccante). Ed è proprio la baguette ad essere il cibo preferito dai turisti: consumata nei bistrot o passeggiando, la baguette li accompagna da sempre nelle loro escursioni quotidiane. Viene solitamente farcita con prosciutto e formaggio (oppure prosciutto e pâté), in accostamento a un buon bicchiere di vino bianco o rosso.

Un altro apprezzato piatto della cucina parigina (e francese) è la quiche, una torta salata che può essere farcita con verdure, carne o uova. Dai cibi veloci e da strada, ai cibi d’alta cucina: a Parigi, come non assaggiare la zuppa di escargot (lumache), accompagnata da tartine di foie gras (fegato d’oca) e buffet di ratatouille (verdure stufate).

 

Parigi e i mezzi di trasporto

La rete dei mezzi pubblici parigini costituisce uno dei network di trasporti più grandi ed efficienti al mondo. La metropolitana di Parigi (ratp.info) è la soluzione viaria più usata. Costituita da 16 linee, è il modo più veloce e pratico per raggiungere le aree più importanti della città. Tra i suoi punti di forza vi sono puntualità, sicurezza delle stazioni e qualità nei servizi di assistenza e di problem solving. Per i turisti sono disponibili specifici abbonamenti spesso integrati con offerte d’ingresso a musei o eventi.

 

Cinema e spettacolo: curiosità su opere che contengono il luogo (film e libri)

Parigi è ed è stata set di innumerevoli produzioni cinematografiche. Una delle pellicole più controverse ambientate in città è stata Ultimo tango a Parigi, del regista italiano Bernardo Bertolucci, con Marlon Brando e Maria Schneider. Il cinema francese ha invece sempre scelto Parigi per mostrare e descrivere contorni e spaccati sociali. Degni di nota Banlieue 13, di Luc Besson e 36 Quai des Orfèvres, con Gérard Depardieu e Denis Klein. Del 1959 è invece il capolavoro I quattrocento colpi, di François Truffaut, vincitore del premio “Miglior regia” al festival di Cannes del 1959.

Tra i libri, le opere e i romanzi ambientati a Parigi, spicca su tutti Notre-Dame de Paris, romanzo del 1831 di Victor Hugo. Ambientato nella capitale francese è anche il best seller Il codice da Vinci, romanzo del 2003 scritto da Dan Brown.

 

Lo sapevi che…

Parigi è considerata la città più romantica del mondo, dopo Venezia.

Ospita il più grande centro finanziario d’Europa: la Défense.

È chiamata la “città delle luci”.

Ospita gli Open di Francia (Torneo Roland Garros), una delle competizioni tennistiche più importanti al mondo.

 

Itinerario: un itinerario consigliato

La città è un grande itinerario tutto da scoprire, per cui è impossibile descrivere sinteticamente un itinerario. Scegliamo di proporne uno che tocca aree meno note (ma non meno belle) che meritano però assolutamente una visita. Si parte da Le Carroussel du Louvre, sulla riva destra della Senna, zona vicino al famoso museo molto apprezzata per i fornitissimi negozi che vendono materiale multimediale ed elettronica di consumo a prezzi più accessibili. Da qui si prosegue per Rue de Rivoli, ove è possibile trovare negozi di souvenir e abbigliamento d’alta moda. La nostra lunga passeggiata si conclude a Place Vendôme, una delle zone più signorili della capitale, meta preferita da diversi personaggi del Jet Set nazionale e internazionale.

 

Shopping: tutto ciò che bisogna comprare di “tipico” o “esclusivo”

Nei mercatini disseminati lungo la Senna è possibile acquistare diversi libri, manoscritti e raccolte. Con un po’ di fortuna l’acquirente potrà portare a casa un pregiato album di francobolli o una vecchia copia di un romanzo. Assolutamente da non perdere per tutti gli amanti della lettura.

Abiti e accessori in stile bohemienne si possono acquistare nel quartiere di Le Marais. La zona di Saint Germain è dedicata alle rarità: qui si trovano abiti, cappelli e accessori risalenti addirittura al 1870, una vera manna dal cielo per i collezionisti.

 

Info utili

Gli aeroporti di Parigi dedicati al traffico turistico sono due: Parigi-Charles de Gaulle/Parigi-Roissy e Parigi-Orly (www.aeroportsdeparis.fr). Maggiori informazioni si trovano sulla guida online dedicata al turismo a Parigi parisinfo.com.

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi