viaggi > guide

 

GUIDA TURISTICA FIRENZE

 

Informazioni generali su Firenze

Quando si giunge in cima alle incantevoli colline di Cercina si apre uno spettacolo senza eguali: al centro dell’ampia conca a forma di anfiteatro si erge, in tutta la sua magnificenza artistica, culturale e storica, una delle più belle città del mondo, riconosciuta come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO: Firenze, “Città del Giglio”, armoniosa culla di arte e civiltà che da sempre accoglie i suoi visitatori offrendo uno spettacolo di cultura e magnificenza estetica che rimane impresso in modo indelebile nella memoria.

 

Cosa visitare

Domandarsi che cosa privilegiare in una visita di Firenze non trova facile risposta: l’intero centro storico della città è un unico monumento a cielo aperto e fare una cernita tra le sue chiese, i suoi monumenti e i suoi musei è estremamente difficile.

Non si può comunque partire da Firenze senza visitare il suo Duomo, ovvero la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, dall’inconfondibile e imponente cupola progettata dal Brunelleschi, affiancata dal campanile di Giotto e, poco distante, dal Battistero di San Giovanni; attraversare il magico Ponte Vecchio, che ospita molte botteghe di gioiellieri e che attraversa l’Arno; immergersi nel mondo dell’arte nella Galleria degli Uffizi, museo che ospita una sontuosa raccolta di opere di tutti i tempi e di inestimabile valore; entrare a Palazzo Pitti, in cui vi sono svariati musei dedicati a geni dell’arte come Raffaello e Tiziano.

 

Cosa mangiare

La cucina fiorentina è, da sempre, considerata una cucina povera e semplice, basata su alimenti come pane, olio e verdure, e tramandata da generazione a generazione.

Uno dei simboli della gastronomia è la bistecca alla fiorentina, carne di bue di razza chianina tagliata con un spessore di 5-6 centimetri, cotta al sangue sulla brace e condita con sale, pepe e olio extravergine di oliva. Completano il trittico di piatti tipici la pappa al pomodoro, saporita minestra a base di pane raffermo e pomodoro, e la ribollita, gustosa zuppa che deriva il suo nome dal ribollire l’avanzo del giorno prima. 

 

Mezzi di trasporto

Firenze è una città spesso teatro di un traffico molto congestionato. Per cercare di ovviare questa caotica situazione sono state progettate tre linee tranviarie che attraverseranno interamente la città. Attualmente i trasporti urbani fiorentini sono costituiti da una capillare rete di bus gestiti dall’ATAF (Azienda Trasporti dell’Area Fiorentina). Il centro storico della città è chiuso al traffico.

 

 

Cinema e spettacolo

In questa splendida cornice di storia, cultura e arte, il cinema ha da sempre espresso tutta la sua creatività, stimolata, soprattutto, dall’estro creativo di veri maestri che qui hanno avuto i natali. Tra questi Mario Monicelli, che a Firenze e dintorni ha girato, tra gli altri, Amici miei, e Leonardo Pieraccioni che ha ambientato a Firenze I Laureati. Ma anche altri registi hanno scelto Firenze come location per le loro riprese: era il 1966 quando il padre della commedia all’italiana, Luigi Comencini, realizzò L’Incompreso. Ancor prima, nel 1946, Roberto Rossellini girava il quarto episodio di Paisà proprio a Firenze. Più recentemente, alcune scene di Hannibal di Ridley Scott, sono state girate proprio a Firenze, città che “Hannibal the Cannibal” menziona in ogni film di cui è protagonista.

Firenze è stata, e lo è ancora, una città dove tanti abili scrittori hanno tratto spunto per scrivere le loro più pregevoli opere. Appartengono a questo elenco alte personalità letterarie del calibro di Susana Fortes, che nel suo romanzo Quattrocento racconta la sanguinosa e misteriosa storia della congiura tra i Pazzi e i Medici, ed Edward Morgan Forster, che con Camera con Vista evidenzia come il rivoluzionario spirito mediterraneo si oppone alla morale inaridita della borghesia vittoriana.

 

 

Lo sapevi che…

Firenze è stata la prima Capitale d’Italia, dal 1865 al 1870, e fino a quando, con la Breccia di Porta Pia e la presa di Roma, questa assunse a pieno titolo tale ruolo.

Anche Firenze ha il suo Pantheon: la magnificente Chiesa di Santa Croce dove, tra gli altri, riposano Dante, Machiavelli e Galileo.

A Firenze, nella bellissima Loggia del Bigallo, nei secoli scorsi venivano esposte le innocenti creature che, per svariati motivi, erano state abbandonate al momento della nascita, affinché venissero riprese o definitivamente adottate.

Negli anni Venti, a Firenze, un barman creò l’aperitivo Negroni presso il Caffè Casoni (oggi caffè La Gioiosa, Via de’ Tornabuoni).

 

 

Itinerari

Visitare Firenze stabilendo tipici itinerari non è impresa da poco, anche perché la scelta è varia e complessa.

Nel centro storico, ovviamente, si trovano le perle del più classico tour: il Duomo e il Battistero, con le sue meravigliose Porte del Paradiso.

Sempre nel cuore di Firenze, si accede al percorso delle quattro chiese: la Basilica di Santa Maria Novella, con la sua inconfondibile facciata bianco-verde; la Basilica di San Lorenzo, fortemente desiderata dalla famiglia de’ Medici; le Cappelle Medicee, che ospitano le sublimi statue di Michelangelo; la Basilica di Santa Croce.    

 

Shopping

Fare shopping in una delle capitali della moda più esclusive e importanti, che annovera griffe del calibro di Gucci, Ferragamo e Cavalli, richiede una buona disponibilità economica. Rimane comunque uno stuzzicante e impulsivo appagamento che, anche solo una volta nella vita, andrebbe esaudito. Cercando di soddisfare ogni esigenza turistica, il Comune di Firenze ha recentemente realizzato una serie di importanti outlet nelle aree periferiche cittadine, dove fare shopping in modo molto più conveniente senza rinunciare all’acquisto dei brand più famosi.  

 

Info utili

A Firenze si può arrivare in auto attraverso le autostrade A1 (Autostrada del Sole, che collega Nord e Sud Italia e che tocca Firenze con quattro stazioni di uscita/entrata) e A11. Quest’ultima, insieme alla Strada di Grande Comunicazione Firenze-Pisa-Livorno, collegano il capoluogo toscano con la costa tirrenica.

Per chi si avvale del treno, Firenze offre tre importanti stazioni: Santa Maria Novella, Firenze Rifredi e Campo di Marte, ubicate nei punti nevralgici della città.

Chi viaggia in aereo può servirsi dell’aeroporto Firenze-Peretola, intitolato al navigatore fiorentino Amerigo Vespucci e localizzato a pochi chilometri dal centro urbano. Pur non essendo un aeroporto di grandi dimensioni, copre molte tratte europee.

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi
Registrati a My892000 per creare la tua AGENDA, la tua RUBRICA e il tuo BLOCCO NOTE


My892000