viaggi > guide

 

GUIDA REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA

 

Informazioni generali

Il Friuli-Venezia Giulia è una regione a statuto speciale confinante con Austria, Slovenia e Veneto. Il capoluogo di regione è Trieste, altre città importanti sono Udine, Pordenone e Gorizia. Questa terra è da sempre connotata da una storia molto “vivace”, fatta soprattutto di rivendicazioni territoriali.

 

Dove andare: mare e natura

Il Friuli-Venezia Giulia offre al visitatore una miscela turistica fatta di montagne, colline e mare. Il Passo di Pramollo è uno dei luoghi alpini più interessanti:  situato nel comune di Pontebbia (Udine), collega l’Italia con l’Austria. È noto per ospitare diverse piste da sci, in special modo sul fronte austriaco.

La Carnia è la seconda subarea montana da visitare. In provincia di Udine, è incastonata nel massiccio delle Dolomiti friulane. All’interno di questa zona sono presenti le aree protette di Forni di Sopra e Villa Santina. Scendendo più in basso troviamo i comprensori della Val d’Arzino (Pordenone) e della Val Torre (Udine). Sono territori molto verdi e tranquilli, attraversati da torrenti e piccoli corsi d’acqua.

La regione è conosciuta anche per le sue località balneari. Il mare del Friuli-Venezia Giulia bagna  le province di Trieste, Udine e Gorizia. La costiera triestina (da non confondersi con la strada Costiera triestina) ingloba sia aree cittadine sia una serie di frazioni marittime molto piccole e caratteristiche: Murgia, Sistiana, Barcola e Miramare. Lignano Sabbiadoro (Udine) e Grado (Gorizia) sono due dei centri balneari più frequentati e apprezzati dell’Adriatico settentrionale, insigniti della Bandiera Blu.

 

Città principali: cosa vedere

Trieste – Trieste è la città della bora. Costruita intorno al golfo omonimo è caratterizzata da un lungomare elegante su cui si affacciano edifici sontuosi.

A pochi chilometri a nord della città si erge il Castello di Miramare, voluto dall’arciduca d’Austria Massimiliano d’Asburgo con l’intento di farne una delle proprie residenze più amate. Una seconda costruzione similare è rappresentata dal Castello di San Giusto. È arroccato sul colle omonimo. Nei primi anni 2000 ha subito diversi interventi di manutenzione: oggi è un museo civico che contiene reperti di vario genere, come armi e suppellettili d’arredamento. Accanto a questa costruzione si trova il monumento religioso più importante della città: la Basilica Cattedrale di San Giusto.

Proseguiamo il nostro giro nel capoluogo e giungiamo a Piazza Unità d’Italia, il cuore della città. È contornata da importanti strutture: Palazzo della Luogotenenza Austriaca, Palazzo Pitteri (il più antico), Palazzo Vanol, Palazzo Modello e Palazzo del Municipio. È adornata dalla Fontana dei Quattro Continenti e dalla Statua di Carlo VI.

Altri luoghi e monumenti degni di nomina sono il Faro della Vittoria, il Museo Postale e Telegrafico della Mitteleuropa, il teatro romano e il Caffè San Marco.

Udine – Udine è il secondo centro più importante della regione. Palazzi, torri e castelli sono i principali monumenti che arricchiscono la città. Il Castello di Udine è una costruzione in posizione sopraelevata e rappresenta uno dei luoghi simbolo. Sorge su una collina a 138 metri sul livello del mare. La Loggia del Lionello e la Loggia e il Tempietto di San Giovanni si trovano in piazza della libertà e mettono bene in mostra tutta la bellezza dello stile gotico veneziano. Sulla Loggia di San Giovanni si staglia la torre dell’Orologio. Tra le strutture religiose più belle vi sono il Duomo di Santa Maria Annunziata e la Basilica della Beata vergine delle Grazie.

Pordenone – Pordenone è una piccola cittadina sviluppatasi in epoca romana. È meta ideale di chi vuole fare una passeggiata tranquilla o desidera fare un po’ di shopping lungo corso Vittorio Emanuele II, la strada principale dell’area vecchia. Pordenone è caratterizzata dalla presenza di molte architetture e costruzioni di ispirazione religiosa: chiese, seminari, campanili e musei diocesani. Il Duomo di San Marco è il più importante di tutti:  edificato nel XIII secolo come struttura semplificata, verrà affiancato più tardi da un campanile. Altri di rilevo sono il Santuario della Beata Vergine delle Grazie, la chiesa di Santa Maria degli Angeli e la Chiesa della Santissima Trinità.

 

Borghi antichi

I borghi del Friuli-Venezia Giulia sono adagiati in tranquille campagne. Luoghi ameni come Cordovado (Pordenone) consentono di lasciarsi il mondo frenetico alle spalle e prendere un po’ di tempo per sé stessi. Gradisca d’Isonzo (Gorizia) è un paesino molto conosciuto per le sue imponenti architetture militari: il suo nome, di origine slava, significa appunto “luogo fortificato”. Fagagna (Udine) è famosa per essere la sede di un’oasi dedicata alla riproduzione della cicogna bianca e altri volatili non comuni.

 

Cosa mangiare

La bandiera della cucina friulana è il prosciutto di San Daniele, un salume preparato seguendo un ciclo produttivo molto rigido e accurato e adatto a ogni tipo di piatto. Se accompagnato da vino bianco è un ottimo complemento per aperitivi e stuzzichini. Può essere accoppiato al frico, un misto di formaggi ripassati in olio e cipolla. Tra i primi piatti troviamo minestre e pasta fatta in casa, come i gustosi agnolotti carsici. E i dolci? In Friuli spopola la Gubana, una torta ripiena di uva passa, mandorle e pinoli, il tutto annaffiato con del liquore.

 

Attività sportive

La particolare conformazione morfologica fa di questa regione un luogo adatto al canyoning (torrentismo). Questo sport consiste nell’attraversare corsi d’acqua a piedi, con l’ausilio di corde, mute e moschettoni, senza canoe, gommoni e simili. Un’altra disciplina che sta prendendo piede è il dog trekking: escursionismo praticato grazie all’ausilio di una muta di cani (ad esempio per trainare una bici in salita). Dolomiti friulane e Alpi Giulie sono poi l’ideale per escursioni montane o arrampicate.

 

Il Friuli-Venezia Giulia in primavera ed estate

L’estate e la primavera sono l’occasione giusta per una vacanza di mare all’insegna del ritempramento fisico e mentale. Le terme di Grado e di Lignano Sabbiadoro sono centri benessere che sfruttano le proprietà dell’acqua salata e della sabbia per donare nuovo vigore al corpo e allo spirito. Chi ama le vacanze attive sarà felice di sapere che sulle spiagge friulane viene dato ampio spazio a sport come beach volley, beach soccer e beach tennis. Non solo: sono presenti servizi d’animazione, baby sitting e istruttori di vela e sub.

 

Il Friuli-Venezia Giulia in autunno ed inverno

Il Friuli-Venezia Giulia è rinomato per i suoi impianti sciistici: Tarvisio, Piancavallo e Forni di Sopra. Oltre allo sci è possibile praticare sport invernali a ogni livello di difficoltà: nordic walking, snowboard e scialpinismo. I più “pigri” possono sempre concedersi escursioni sulla neve tramite motoslitta o cani, oppure lanciarsi nel divertimento di una corsa con lo slittino.

 

Info utili

In regione è presente l’aeroporto “Friuli-Venezia Giulia” (aeroporto.fvg.it) situato a Ronchi dei Legionari (Gorizia). Si trova a circa 30 chilometri da Trieste e 40 da Udine. Maggiori informazioni: turismofvg.it

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi
Trova Ristoranti