viaggi > guide

 

GUIDA REGIONE PUGLIA

 

Informazioni generali

La Puglia è una terra bagnata dai mari Ionio e Adriatico. Importante snodo commerciale e marittimo, è la regione più orientale del Paese. Bari è il capoluogo. Gli altri centri rilevanti sono Lecce, Brindisi, Taranto, Andria e Foggia.

 

Dove andare: mare e natura

La campagna delle Murge è una delle meraviglie naturali pugliesi: rigogliose distese di terreno coltivate ad ulivi dove è bello “perdersi” in lunghe passeggiate. Il turista che esplora questi luoghi ha la possibilità di apprezzare la bellezza delle antiche costruzioni, come frantoi e casolari. Il territorio della subregione delle Murge è localizzato nella Puglia centrale e si ramifica nelle province di Bari, Barletta-Andria-Trani, Taranto e Brindisi. Ospita i Parchi naturali Terra delle Gravine e dell’Alta Murgia.

Le grotte di Castellana sono uno dei principali complessi sotterranei italiani nonché destinazione primaria per gli amanti speleologi. Ubicate nel comune di Castellana Grotte (Bari), hanno origine carsica. Si sviluppano lungo 3 chilometri di corridoi con profondità massima di circa 70 metri. In contiguità vi è un museo dedicato alla geologia e alla speleologia.

Lo zoo safari di Fasano (Brindisi) è un parco faunistico unico nel suo genere: consente di ammirare un microcosmo costituito da una miriade di specie animali provenienti da diverse parti del mondo. È strutturato in vari settori che compongono un’area dalla grandezza di circa 140 ettari.

Il Gargano (o promontorio del Gargano) è la area più famosa della Puglia. Si estende in provincia di Foggia ed è conosciuto come “Sperone d’Italia”. È una delle maggiori zone turistiche del Paese nonché la più rinomata della regione. I suoi confini custodiscono l’area naturale protetta del Parco nazionale del Gargano. Lungo questo territorio sono disseminati alcuni dei borghi marinari più belli d’Italia: Vieste, Peschici, Mattinata, Rodi Garganico e San Menaio. All’interno dello stesso Parco sono comprese le Tremiti, arcipelago formato da sei piccole isole.

 

Città principali: cosa vedere

Bari – Il capoluogo regionale ospita la manifestazione espositiva multisettoriale conosciuta come Fiera del Levante: l’evento si svolge solitamente nel mese di settembre. La città è culla dello stile romanico, testimoniato in modo superbo dalla Basilica di San Nicola  dalla Cattedrale di San Sabino. Il cuore culturale è rappresentato dal Teatro Petruzzelli. Posizionato nella parte centrale di Bari, il Teatro Petruzzelli torna nel 2009 ad essere patrimonio della città e dei cittadini, completamente ricostruito e restaurato dopo il rovinoso incendio che lo distrusse nel 1991.

Agli inizi di “Bari Vecchia” è edificato il Castello Normanno-Svevo, il simbolo della città, maestosa struttura militare risalente all’epoca bizantina.

Lecce – Posizionata nel Salento, è fulcro dell’arte barocca. La città è famosa per l’ampio ventaglio architettonico che porge ai suoi visitatori: monumenti e opere monumentali di Lecce sono una caratteristica che trasforma le vacanze in Puglia in un soggiorno piacevole e molto interessante.

In pieno centro urbano, la Torre del Parco è una struttura che ben rappresenta il periodo artistico di transizione dal tardo Medioevo al primo Rinascimento.

Tra le architetture religiose di maggiore pregio spiccano la Basilica di Santa Croce e il Palazzo dei Celestini. L’unione di questi due edifici forma un complesso monumentale di grande effetto scenico. Piazza Duomo è invece una delle aree che meglio rappresentano lo stile barocco leccese: il duomo, Palazzo dell’Episcopio e Palazzo del Seminario incantano il visitatore con la loro bellezza. Di grande rilievo architettonico anche il Chiostro dei Domenicani, convento del 1400 oggi usato per vari tipi di manifestazioni.

Il barocco predomina anche nei numerosi edifici storici che arricchiscono le vie centrali: Palazzo Belli, Palazzo dei Prioli, Palazzo Stabile e Palazzo delle Carmelitane Scalze sono tutti degni “ambasciatori” di questo stile.

Alberobello (Bari) – Incastonata nella Valle d’Itria, è celebre per essere la cittadina dei trulli. I trulli di Alberobello sono stati dichiarati patrimonio mondiale UNESCO. Qual è la loro principale peculiarità? Sono costruzioni di pietra con tetto a cono, basse e monopiano. Le loro origini risalgono all’era protostorica.

Andria – Andria è la quarta città pugliese, divenuta da qualche anno capoluogo provinciale. Ospita l’opera monumentale considerata il vero simbolo della regione: Castel del Monte, situato poco fuori i confini comunali. È patrimonio mondiale dell’umanità.

 

Borghi antichi

I borghi antichi pugliesi sono fedeli riproduzioni dello stile e dell’architettura normanni. Bovino (Foggia) e Cisternina (Brindisi) sono i più ragguardevoli con i loro tipici palazzi, strade e abitazioni.

I paesini pugliesi sono quasi tutti a forte vocazione turistica: Alberona (Foggia), per esempio, è stata insignita della Bandiera Arancione per l’eccellenza ricettiva e ambientale. Altre località degne di menzione sono Roseto Valfortore (Foggia), Otranto (Lecce) e Vico del Gargano (Foggia).

 

Cosa mangiare

Le specialità offerte dalla cucina pugliese sono il risultato di una sapiente miscela dei prodotti di mare e terra. Le orecchiette con le cime di rapa e con il ragù di cavallo, insieme ai cavatielli con le cozze, sono tra le principali bandiere culinarie locali.

La Puglia si contraddistingue altresì per la produzione casearia: il caciocavallo podolico è un formaggio di pasta filata molto apprezzato per il suo particolare sapore. A questo si aggiungono il fallone e il pallone di Gravina, e la burrata, simile alla mozzarella, ma dotata di minore consistenza.

Negli antipasti e nei secondi piatti va in scena il pesce: vongole, polpi e ricci sono i protagonisti assoluti.

 

Attività sportive

La dualità costiera rende la Puglia meta ideale per fare immersioni, veleggiare o muoversi tra le onde praticando sci nautico e windsurf. I campi da golf tra gli ulivi sono un vero e proprio must per gli amanti di questo sport: suggestive ambientazioni a pochi chilometri dal mare che arricchiscono la godibilità del gioco calandolo in un’atmosfera unica.

Sentieri di campagna e vie mulattiere possono essere percorsi a cavallo o partecipando a escursioni che possono durare anche un’intera giornata.

 

La Puglia in primavera ed estate

La Puglia è una regione dal clima mediterraneo. Ciò significa che già a primavera è possibile intravedere persone che si godono un bel weekend al mare. Questo periodo mite è particolarmente indicato per il turismo religioso. San Giovanni Rotondo (Foggia) è il centro di pellegrinaggio principale: milioni di fedeli si riuniscono qui ogni anno per contemplare le spoglie di san Pio da Pietrelcina.

L’estate è il momento per assaporare le bianche spiagge dei litorali ionico e adriatico: Ostuni (Brindisi), Porto Cesareo (Lecce), Gallipoli (Lecce) e Marina di Ginosa (Taranto) sono tra le destinazioni più belle.

 

La Puglia in autunno ed inverno

In autunno i turisti hanno l’occasione di partecipare alle varie attività agrorurali tipiche, come raccolta delle olive e spremitura dell’olio, ricerca di funghi, vendemmia. A queste si aggiungono corsi di degustazione e coltivazione. La stagione invernale si presta particolarmente alla visita delle città d’arte e alla partecipazione ai vari eventi culturali.

 

Info utili

La regione è servita dagli aeroporti di Bari, Brindisi, Foggia e Taranto (aeroportidipuglia.it). In estate sono attivi collegamenti marittimi con le varie località costiere di villeggiatura. Maggiori informazioni su viaggiareinpuglia.it

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi