viaggi > guide

 

GUIDA REGIONE VENETO

 

Informazioni generali

Il Veneto è uno dei centri industriali più importanti del Paese nonché la regione più visitata. Sono infatti circa 60 i milioni di turisti che ogni anno vi si recano per apprezzarne il grande patrimonio artistico, culturale, storico e geografico.

I primi insediamenti abitativi furono costituiti da Euganei e Veneti, che popolarono queste zone già in epoca preistorica. L’odierno territorio regionale, insieme a buona parte dell’attuale Italia Nordorientale, formò sino al 1797 la Serenissima Repubblica di Venezia (o Repubblica di San Marco).

Oggi il Veneto è un nodo commerciale altamente strategico, un pilastro produttivo che rappresenta in modo superlativo lo stile e la qualità del “made in Italy” nel mondo.

La regione è divisa a livello amministrativo in sette province: Venezia (che è anche capoluogo), Verona, Padova, Vicenza, Treviso, Belluno e Rovigo.

 

Dove andare: mare e natura

Trascorrere le proprie vacanze in Veneto significa beneficiare di un ricco ventaglio d’offerta composto da stupendi scenari verdi e blu. La montagna trova nelle Dolomiti Bellunesi uno degli ambienti naturali più belli ed affascinanti. Patrimonio Mondiale UNESCO, ospita picchi di grande bellezza come le Tre Cime di Lavaredo, la Marmolada, la Moiazza, La Civetta e le Tofane. Quest’area comprende alcune delle località turistico-sciistiche più rinomate: Cortina d’Ampezzo, Sappada, Auronzo di Cadore e Zoldo.

L’esplorazione delle montagne venete continua lungo le Alpi Vicentine. Si fa tappa all’Altopiano dei Sette Comuni, il cui nome che deriva dall’antica reggenza amministrativa locale composta da una minifederazione di sette paesi. Conosciuto anche come Altopiano di Asiago (per via del centro più importante ubicato in provincia di Vicenza, Asiago), è oggi un polo turistico molto amato. Deve il suo successo al rigoglioso ambiente naturale che lo circonda, che gli permette di essere una delle mete predilette per attività di trekking, sci di fondo e alpino, cicloturismo, pesca sportiva e golf.

La zona della Lessinia (nella provincia di Verona) consente ai viaggiatori di godere di stupendi paesaggi dalle diverse caratteristiche ambientali: se da un lato è possibile passeggiare in boschi di grande estensione e in colline coltivate a vigneti e ad uliveti, dall’altro si potrà ammirare un superbo territorio costituito da pietre e rocce vulcaniche. Il comprensorio include la Valpolicella, subregione dove si producono vini molto pregiati.

Il lago di Garda è la destinazione primaria per gli amanti del relax e della tranquillità. La parte che bagna il Veneto (le sue sponde toccano infatti anche Lombardia e Trentino) è in provincia di Verona e racchiude i paesi di Castelnuovo del Garda, Peschiera del Garda, Brenzone, Malcesine, Lazise e Bardolino.

Il mare del Veneto abbraccia un tratto di costa adriatica di circa 90 chilometri che va da Rosolina (Rovigo) fino a Bibione (Venezia), la località più famosa. La riviera è conosciuta per le spiagge di finissima sabbia e per la limpidezza delle sue acque: ben sei sono state infatti le bandiere blu assegnate nel 2011. Molto alto è anche il livello qualitativo dei servizi: tutti i lidi sono dotati di attrezzature e impianti sportivi di vario genere, come equipaggiamenti da sub, campi di minigolf e spazi dedicati al beach soccer e al beach volley.

 

Città principali: cosa vedere

Venezia – “Città dell’amore”; “La città più bella del mondo”; “La città degli innamorati”; questi sono solo alcuni dei vezzeggiativi popolari che descrivono la bellezza e il fascino di quella che fu una delle più importanti repubbliche marinare. La città è Patrimonio Mondiale UNESCO.

Il capoluogo veneto è uno degli esempi più illustri dell’enorme ricchezza artistico-culturale della regione e in generale dell’Italia. È Piazza San Marco il cuore pulsante della città. Comprese fra le cosiddette “Procuratie, ovvero gli antichi alloggiamenti dei Procuratori, simboleggia la città attraverso due architetture religiose di altissimo pregio: la Basilica di San Marco e, di fronte, il Campanile omonimo. È l’unica piazza cittadina vera e propria, perché gli altri spazi similari sono denominati “campi”. Altra importante opera monumentale religiosa qui sita è Palazzo Patriarcale.

Adagiati di fronte al Bacino di San Marco vi sono Palazzo Ducale, magnifico capolavoro dello stile gotico, e la Biblioteca Nazionale Marciana, una delle più importanti e note d’Italia. Su Punta della Dogana, piccola lingua di terra tra Canal Grande e Canal della Giudecca, è possibile ammirare la Basilica di Santa Maria della Salute.

Il Ponte di Rialto è uno dei più celebri monumenti di Venezia. Disteso sul Canal Grande, fu uno dei nodi di collegamento cittadini più importanti del passato. Il Ponte dei Sospiri è un’altra famosa realizzazione architettonica: in antichità serviva come passaggio tra Palazzo Ducale e le Prigioni Nuove.

Tra gli edifici civili più importanti spiccano Palazzo Ca’ Foscari, sede dell’omonima università, e Palazzo Cavalli-Franchetti (o Palazzo Franchetti), situato vicino al ponte dell’Accademia.

Il ghetto di Venezia si trova nel sestiere (quartiere) di Cannaregio. Qui si concentra ancora oggi la comunità ebraica. È un microcosmo dove la vita scorre in modo molto pacato. Lungo strade e mura si possono osservare placche commemorative dedicate agli ebrei veneziani vittime dell’Olocausto.

Verona – Seconda provincia più importante della regione, è la città di Giulietta e Romeo. La sua bellezza, la sua storia e le sue ricchezze artistiche e architettoniche le hanno permesso di essere oggi la quarta città più visitata d’Italia.

Il portfolio di monumenti e opere monumentali è effettivamente molto vasto. L’Arena di Verona è di sicuro uno dei più importanti, il simbolo cittadino insieme ai personaggi shakespeariani Romeo Montecchi e Giulietta Capuleti. L’Arena è collocata nel centro storico ed è teatro di un celebre festival dedicato alla lirica.

La casa di Giulietta Capuleti è uno degli edifici che hanno reso la città meta “obbligatoria” per una vacanza romantica o un viaggio di san Valentino. Si trova in via Cappello 23, uno degli scorci urbani più belli. Il balcone ove la tradizione vuole che si affacciasse la fanciulla è l’elemento che maggiormente ha contribuito ad esaltarne la magia.

La città scaligera è apprezzata anche per tre opere monumentali religiose di grande rilievo: la Basilica di San Zeno, uno dei capolavori dello stile romanico, il Duomo e la Chiesa di Sant’Anastasia, realizzata in stile gotico.

Ponte e Castello di Castelvecchio sono i “testimoni” di quella che fu la dinastia della famiglia della Scala, casato che governò la città per ben 125 anni. All’interno del castello è presente il Museo Civico di Verona (o Museo di Castelvecchio), uno dei centri di documentazione culturale più importanti d’Europa. La città è Patrimonio Mondiale UNESCO.

Padova – Padova è un importante centro universitario, con sede centrale a Palazzo del Bo, nonché famoso luogo di pellegrinaggio religioso.

Tra i maggiori luoghi di culto emergono la Basilica di Sant’Antonio, una delle opere architettoniche religiose più visitate al mondo, e il Duomo, principale centro di aggregazione dei fedeli.

Altri edifici religiosi di grande importanza sono la Cappella degli Scrovegni, che racchiude una serie di affreschi di Giotto, la Chiesa di Santa Sofia, la più antica in assoluto, e la Chiesa degli Ermitani, ove si trova il Museo Civico di Padova (o Museo Civico degli Ermitani).

Altro importante spazio cittadino è Prato della Valle, una delle piazze più grandi d’Europa. La sua maestosità permette lo svolgimento di importanti eventi locali e nazionali.

Vicenza – Vicenza ha ricevuto nel 1994, grazie ai suoi capolavori architettonici, il riconoscimento di Patrimonio Mondiale UNESCO. Tra le costruzioni che hanno permesso al capoluogo di ottenere il prestigioso titolo vi sono le ville di Palladio (o ville palladiane), come Villa Trissino, Villa Almerico Capra e Villa Valmarana, la Basilica Palladiana, in piazza dei Signori, e Palazzo Porto, ubicato in Contrà Porti.

Immancabile anche una visita a Palazzo Chiericati, che ospita la Pinacoteca Civica di Vicenza.

 

Borghi antichi

I borghi antichi del Veneto sono destinazioni ideali per chi ama vacanze tranquille e rilassanti. Paesini come Borghetto, frazione di Valeggio sul Mincio (Verona), consentono al turista di immergersi in una quiete unica. Un paesaggio d’altri tempi che rinvigorisce anima e corpo.

Arquà Petrarca (Padova) è un vero e proprio “rifugio” che offre la possibilità di fuggire dalla routine quotidiana e trascorrere del tempo in assoluta serenità.

 

Cosa mangiare

La cucina veneta elegge il riso e la polenta a protagonisti della tavola. I piatti a base di riso vengono preparati solitamente con carni o verdure. Troviamo pertanto: riso e bisi (riso e piselli), riso al tastasàl (riso con macinato di maiale) e riso ai figadini (riso ai fegatini). Tra gli altri primi vi sono i bigoli, una pasta lunga del tutto simile agli spaghetti che viene condita tradizionalmente con anatra, sarde o altri tipi di pesce.

La polenta viene servita abbrustolita, fritta o morbida ed è accompagnata da funghi, uccellini, fagioli oppure tranci di baccalà (molto diffusi nel vicentino).

 A Venezia è stato inventato il carpaccio, piatto composto da sfoglie di carne cruda e varie salse che ha avuto grande diffusione nazionale e internazionale. Il coniglio è un altro componente culinario molto amato: la ricetta classica prevede di lasciarlo marinare per una notte con vino rosso e spezie varie e poi cucinarlo in una pentola di terracotta.

Tutte le pietanze sono “bagnate” da ottimi vini quali Bardolino e Valpolicella. Pranzo e cena si concludono con un buon bicchierino di grappa.

 

Attività sportive

Le attività sportive da poter praticare sono davvero molteplici. Innanzitutto il biking lungo la cosiddetta pista ciclabile delle Dolomiti, un percorso che si estende dalla provincia di Belluno sin nei dintorni di Bolzano. I paesaggi montani, le colline e i sentieri di pianura offrono agli amanti di trekking e nordic walking una pianificazione itineraria praticamente illimitata.

Gli appassionati di corsa possono decidere di partecipare a tre importanti gare podistiche: Venice Marathon, Maratona di Treviso, Maratona di Padova.

L’area del delta del Po si presta bene alle escursioni in canoa. Nei centri rivieraschi si possono effettuare tutti gli sport acquatici desiderati quali sci nautico, diving, snorkeling e windsurf.

 

Il Veneto in primavera ed estate

La primavera è un’ottima occasione per visitare le aree protette del Veneto, stupende località dove è possibile ammirare il rigoglio di flora e fauna. Lungo il confine con il Trentino vi è il Parco naturale regionale delle Dolomiti d'Ampezzo, apprezzato in particolare per i grandi boschi di conifere e per la grande varietà di animali presente.

Il Parco regionale dei Colli Euganei copre quindici comuni in provincia di Padova, tra i quali le famose stazioni termali di Abano e Montegrotto Terme.

Durante la stagione estiva è bello fare un bagno nelle acque cristalline dell’alto Adriatico. Jesolo e Bibbione sono le mete più ricercate, a cui si aggiungono Caorle, Eraclea, Chioggia e il Lido di Venezia.

 

Il Veneto in autunno e inverno

L’autunno è il periodo ottimale per godersi in pieno tutte le città d’arte del Veneto: una visita a un museo di Venezia, andare all’opera in un teatro di Verona o passeggiare tra le bellezze storiche di Vicenza sono solo alcuni esempi delle varie attività che possono essere svolte.

In inverno le aree montane si trasformano in superbe stazioni sciistiche pronte a offrire pieno appagamento agonistico allo sportivo. Cortina d’Ampezzo è la “pista” più famosa, luogo di aggregazione di VIP provenienti da ogni parte del mondo. Ad essa si aggiungono Selva di Cadore, Nevegal e Misurina.

 

Info utili

La regione è servita da tre aeroporti: il Marco Polo di Venezia (veniceairport.it), il Valerio Catullo di Verona (aeroportoverona.it), il San Giuseppe di Treviso (trevisoairport.it).

Eccellenti i collegamenti stradali e ferroviari.

Maggiori informazioni su Veneto.to.

My892000
LA MIA AGENDA
LA MIA RUBRICA
LE MIE NOTE
LE MIE RICERCHE
chiudi
Trova Farmacie